NATURA

Sai perché i cavalli non hanno le dita?

Zoccoli

Condividi!

Chi ha bisogno di un piede pieno di dita quando puoi correre come il vento con uno solo?

Origini

I primi cavalli come l’Hyracotherium, che visse 55 milioni di anni fa, avevano più dita, ma erano animali di dimensioni molto più piccole.

Struttura

Lo zoccolo, contrariamente alle apparenze, non è una struttura rigida, ma elastica e flessibile.

La superficie inferiore dello zoccolo non è piana, ma è incavata a coppa.

“Ergonomia”

Per gli animali più alti, l’eccesso di peso sulle gambe ha un impatto enorme sulla loro velocità.

Un recente studio di Harvard ha rilevato che uno zoccolo largo è più forte delle dita e anche più leggero.

La selezione naturale ha gradualmente scartato le dita laterali del cavallo e allargato quella centrale per aumentare la velocità della corsa.

Salute

Lo zoccolo detiene un’importanza cruciale.  La salute e della robustezza dello stesso influenza il benessere e l’usabilità dell’animale.

Sviluppare un solido rapporto con un cavallo è un vero e proprio piacere quando si è capaci di osservarlo e riconoscere subito cosa lo fa sentire tranquillo e sicuro di sé.

La celebre addestratrice di cavalli Cherry Hill ha dedicato decine d’anni a studiare e interpretare il comportamento equino.

Questo libro vi fornirà tutte le informazioni necessarie per parlare il linguaggio dei cavalli.

Condividi!

Sai Perché? è un blog di scienza, sociologia e attualità. Di taglio divulgativo, si prefigge di rispondere ai molteplici "perché" quotidiani. Ogni giorno nuovi articoli di scienza, storia, salute, approfondimenti, tecnologia, sport, animali, natura, spazio e comportamento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *